COSTITUENDA BANCA POPOLARE DELLE PROVINCE SICILIANE S.c.p.a.

Avviso di sospensione dell'Offerta pubblica di sottoscrizione di minimo 850.000 e massimo 1.200.000 azioni al prezzo di € 10,00 ciascuna della costituenda Banca Popolare delle Province Siciliane S.c.p.a.

Si comunica che il prossimo 31 luglio 2012 verrà a scadenza il periodo di validità del relativo Prospetto Informativo, autorizzato dalla CONSOB il 21/07/2011 e depositato presso la stessa il 26/07/2011, prot.11064884.

Non essendo stato raggiunto il capitale minimo di € 8.500.000, il Comitato Promotore ha richiesto una proroga di 12 mesi dell'Offerta pubblica di sottoscrizione, previa pubblicazione di un nuovo Prospetto Informativo.
In attesa che la CONSOB ne autorizzi la pubblicazione, l'offerta stessa è sospesa a partire dal 1 agosto 2012.

                                                                                                                                                                                                                         Il Presidente del Comitato Promotore
Palermo, 26/07/2012                                                                                                                                                                                                  Francesco Ventimiglia


La nostra idea è molto semplice: realizzare una banca tutta siciliana per i siciliani.

Il progetto è altrettanto semplice, anche se ambizioso: una banca che, con il tempo e la prudenza eche saranno necessari, si estenda sul territorio della regione cominciando dai capoluoghi di provincia.

Se poi queste dovessero essere abolite,, non cambieremo il nostro nome. La storia della Sicilia non ha seguito strade diverse come altre regioni, ma il ruolo delle sue Province è sempre stato importante ed ha dato luogo ad esperienze culturali e sociali che hanno reso possibile mantenere una precisa identità tutta nostra, malgrado innumerevoli e differenti dominazioni.

Siamo gente comune: impiegati, dirigenti, professionisti, imprenditori, artigiani, agricoltori, pescatori, pensionati, giovani. E non abbiamo padroni o gruppi di potere che possono condizionare, adesso, la nostra iniziativa e, domani, la nostra autonomia. La scelta di creare una banca popolare è stata fatta proprio perché i soci sono tutti eguali al momento del voto e non conta il numero delle azioni possedute.

Rispettiamo tutti e non abbiamo preclusione e pregiudizi verso alcuno, ma i nostri principi inderogabili sono la legalità e la correttezza personale. Al tempo stesso, abbiamo la massima considerazione delle idee e delle aspirazioni che possono creare ricchezza ed una solida crescita sociale.

Vogliamo confrontarci con le altre banche su una base di parità ed auspichiamo che, al di là della normale competitività, non manchino le occasioni di collaborazione per iniziative che possono favorire processi che rechino vantaggi ed opportunità per la nostra terra.

Siamo, inoltre, consapevoli che andremo ad operare in un contesto reso difficile da una cronica carenza di infrastrutture e dalle gravi inefficienze delle pubbliche amministrazioni alle quali si aggiunge un impoverimento di molte valide risorse umane che viene alimentato dal continuo flusso migratorio dei giovani verso il nord ed i paesi esteri.

Ma ciò costituisce una sfida che intendiamo accettare e con la quale vogliamo misurarci coinvolgendo, prima, una folta schiera di siciliani che condividano le nostre idee ed i nostri obiettivi e raggiungendo, poi, in tempi brevi un livello di competitività e di efficienza che contrasti le politiche dei grossi gruppi e torni a dare fiato alla crescita economica e sociale della nostra terra.



Francesco Ventimiglia

Comitato Promotore

Comitato Promotore della costituenda
BANCA POPOLARE DELLE PROVINCE SICILIANE S.C.P.A. "BPPS SCPA"

Codice Fiscale 97249340825

Contatti